Iscriviti adesso al mini corso gratuito

Di cucina naturale senza glutine

Cucinare (e mangiare) senza glutine con successo

by | Nov 1, 2017 | senza glutine | 0 comments

Devi cucinare e mangiare senza glutine ? 

Oggi sono molte le persone che pur non essendo celiache devono eliminare il glutine o lo vogliono solo ridurre, molti come me sono solo sensibili al glutine e quindi devono mangiare senza glutine ma ci sono anche molti che non sono sensibili o intolleranti ed eliminano il glutine perchè seguono diete o filosofie particolari come la dieta dei gruppi sanguigni che personalmente conosco molto bene in quanto l’ho seguita per un certo periodo.

Ma torniamo al tema del post, ti sei mai chiesto quale sia il modo migliore per avere successo nella cucina senza glutine ?

Per prima cosa devo dirti cosa intendo quando dico avere successo nella cucina senza glutine, personalmente intendo cucinare e mangiare con soddisfazione ed appagamento non di certo il creare piatti elaborati.

(la foto è del mio profilo Instagram )

Io me lo sono chiesto e ora voglio condividere con te quello che ha funzionato per me e che di fatto metto in pratica tutti i giorni da diversi anni ma non è stato facile e ho dovuto sbattermi per un paio di anni prima di trovare una cucina che non fosse come prima ma meglio di prima.

Per me la scelta migliore è realizzare una cucina naturalmente priva di glutine. Per quale motivo ?

Perché i cosiddetti alimenti gluten free (pasta, pane, pizza, biscotti, merendine, fette biscottate ….) oltre al fatto che non mi soddisfano al palato sono ricchi di ingredienti raffinati come l’amido di mais, fecola di patate, etc.etc. tutte sostanze che hanno un elevato indice glicemico, ne ho parlato qui cosa-significa-cucina-naturale/

Prima però vorrei porre l’attenzione su ciò che per me è realmente importante e penso che sarà lo stesso anche per te che stai leggendo, quello che ho sperimentato subito dopo aver eliminato il glutine è lo star bene fisicamente e l’aver eliminato i disturbi che il glutine mi causava da molti anni e questo non ha prezzo, quindi la prima cosa realmente importante è non dimenticarsi che star bene vale più di un piatto di pasta o di una pizza, detto questo se vogliamo oltre a star bene anche giustamente godere di una buona cucina cosa fare ?

All’inizio per me è stato molto difficile accettare di rinunciare al glutine in quanto ero un gran mangiatore di pasta, ma veramente la adoravo, la mangiavo 2 volte al giorno a pranzo e a cena, ma di questo te ne parlo in modo dettagliato nel mio PDF “Liberi dal glutine” che puoi scaricare subito e gratis.

In breve, la prima cosa che ho fatto è stato provare la pasta senza glutine, ne ho provati vari formati ma non c’è storia, a me non piace, non mi soddisfa, gli manca sempre qualcosa………..manca il glutine.

Lo stesso vale per la pizza senza glutine, e quindi perdevo tempo con insoddisfazione nel ricercare il “vecchio” sapore, consistenza e gusto della pasta, del pane e della pizza, oltre a questo per i miei gusti e le mie scelte, che da anni ormai erano e sono orientati verso una cucina naturale, finivo per consumare troppi alimenti raffinati.

Il problema della pasta senza glutine è che ci sarà sempre il confronto con la pasta di grano (lo stesso vale per la pizza/pane) e si parte svantaggiati in quanto il grano ha un problema, è buono e il glutine ha le sue caratteristiche difficili da eguagliare, quello che ti sto dicendo è che posso essere bravo a cucinare quanto voglio ma se la materia prima non mi soddisfa c’è poco da fare.

Certamente è una cosa soggettiva e io non penso di avere la verità in tasca, ma la soluzione ottimale per me è stato proprio il non cercare di eguagliare pasta/pizza/pane ma cambiare direzione, fare sostanzialmente una nuova cucina, modificare le mie abitudini, ho quindi cercato alternative valide, la mia scelta è andata principalmente su cereali e pseudocereali in chicchi senza glutine, tenendo presente che come ho detto una scelta non esclude l’altra anzi oggi mi piace provare di tutto (o quasi) e avere un’alimentazione molto varia.

La soluzione quindi per me è stata abbastanza naturale, realizzare una cucina naturalmente priva di glutine evitando i sostituti e cercando alternative.

Per fare questo è fondamentale cucinare bene, fare cose buone, riscoprire i sapori degli alimenti freschi e di stagione, fare una cucina variegata e cucinare con amore.

Credimi sembra una banalità ma non lo è, essere consapevoli di doversi impegnare di più (all’inizio) è un passo fondamentale, cambiare abitudini in cucina non è semplice se non vai un attimo oltre le solite ricette.

Per concludere, cucinare con successo senza glutine significa smetterla di impiegare energie per realizzare qualcosa che assomiglia al pane e alla pasta quindi non cercare sostituti che non ti daranno mai la vera soddisfazione, ovviamente questo è solo il mio pensiero, ecco perchè ho realizzato un corso di cucina senza glutine online.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Christian Consilvio

Christian Consilvio

Professione

Mi sono avvicinato alla cucina naturale per problemi di salute, pensavo fosse una cucina triste ed invece ho scoperto un mondo fantastico dove mangio MOLTO meglio di prima !!!

10 anni fa per problemi di salute mi sono avvicinato alla cucina naturale, volevo ritrovare il benessere che non avevo mai avuto, infatti fin da piccolo ricordo di essere sempre stato abbastanza delicato sul mangiare e ben presto iniziai a soffrire di mal di testa.
Il mal di testa mi ha accompagnato per circa 20 anni, a cui negli anni si è aggiunto mal di pancia, bruciore di stomaco, cattiva digestione, stanchezza, tutti problemi con cui ho convissuto per molti anni e solo chi c’è passato, o lo sta vivendo può capire cosa significa. Leggi tutto